Cosa studiare per diventare hacker

Agli inizi chiunque si avvicini al mondo della cultura hacker si pone spesso la domanda cosa studiare per diventare hacker, questa domanda nasce da chi è neofita o vuole approfondire questo meraviglioso e affascinante mondo che richiede diverse discipline da mettere insieme nel mondo dell’informatica.

Questa domanda è stata posta spesso nei forum o su yahoo answer, le risposte rimangono sempre le stesse.

Dovrai studiare le reti informatiche, sistemi operativi, funzionamento base dei dispositivi e come si realizza un programma. Questi sono i 4 pilastri da studiare per diventare hacker, nel nostro corso di hacking le includiamo.

I Dispositivi

Per diventare un bravo hacker dovrai sapere cosa sono i dispositivi e come funzionano a livello base, infatti ogni dispositivo possiede al suo interno la cpu, memoria ram e dispositivo di memorizzazione(ssd, hard disk meccanico, etc…).

I dispositivi seguono lo schema di Von Neumann, che ai suoi tempi ha stabilito come dovesse essere progettato un calcolatore elettronico con i suoi componenti base.

I dispositivi sono la base per l’esecuzione dei sistemi operativi che a loro volta eseguono programmi e comunicano all’interno di una rete informatica, quindi studiare come funziona un dispositivo a livello rudimentale è fondamentale per avere chiara la comprensione generale della sicurezza dei dispositivi informatici. Se vuoi diventare un buon hacker devi avere a mente che studiare questo concetto è fondamentale, cosa non scontata.

Sistemi operativi

I sistemi operativi vengono installati sui dispositivi, quindi sono un altra cosa da studiare per diventare un buon hacker, infatti i sistemi operativi eseguono dei programmi, quindi se i sistemi operativi hanno dei problemi di sicurezza nella gestione dei permessi sui programmi, possono rappresentare una grossissima falla di sicurezza.

I sistemi operativi sono diversi e ognuno possiede i propri punti di forza e debolezza per quanto riguarda la sicurezza informatica, cosa che devi studiare e sapere bene. I sistemi operativi più noti nel mondo dell’informatica sono Windows, Linux, MacOS, Android, iOS e Unix.

Per iniziare lo studio, ti consiglio di iniziare a studiare Linux, è un sistema operativo open source, quindi aperto allo studio, puoi scaricarti i sorgenti dei vari programmi e capire come funziona. Windows è proprietario, quindi non avrai accesso al suo funzionamento dettagliato, comunque la comunità di Microsoft rilascia dei documenti ufficiali su cui puoi partire per quanto riguarda la sicurezza di questo sistema. MacOS è di base Unix, quindi se studi Linux troverai davvero moltissime somiglianze, se vuoi studiarti un sistema operativo Unix per diventare un buon hacker, ti consiglio di usare BSD.

In breve:

  • Come funziona un sistema operativo.
  • Come gestisce i programmi un sistema operativo.
  • La struttura modulare di un sistema operativo.
  • Quali utility usa un sistema operativo.

Reti informatiche

Le reti informatiche consistono in un insieme di dispositivi collegati tra di loro che si scambiano informazioni al fine di raggiungere un risultato, pensa alle comunicazioni skype in cui sono necessari 2 computer, oppure alla condivisione dei file tramite NAS.

Studiare le reti informatiche significa diventare un buon hacker, infatti un dispositivo di per se non serve a niente se non può sfruttare un mezzo di comunicazione con cui comunicare all’esterno. I mezzi di comunicazione devono essere sicuri e criptati per non permettere la diffusione di informazioni sensibili che potrebbero compromettere privati e aziende nel mondo della cybersecurity.

Nel caso delle reti informatiche dovrai studiare:

  • Modello ISO/OSI: indica ogni strato fondamentale per la creazione di una rete informatica, questo schema ti dirà ogni singolo componente che fa parte della realizzazione di una rete informatica e le sue tipologie.
  • Dispositivi di rete: questi sono fondamentali per permettere la comunicazione tra diversi computer, smartphone e altri dispositivi in una rete interna o esterna.
  • Protocolli di comunicazione: I protocolli sono un insieme di regole che indicano ai dispositivi come comunicare, questi devono essere studiati per capire se esistono delle vulnerabilità nelle comunicazioni di una rete, utile anche durante una sessione di sniffing(raccolta dati) di una rete.

Sviluppo Software

Un altro aspetto fondamentale quando ti chiedi cosa studiare per diventare hacker è capire come creare programmi, questo è utile perchè ti aiuta a comprendere il meccanismo che porta alla realizzazione di un programma partendo dal codice sorgente, quindi potrai capire la logica di funzionamento degli altri programmi che sono usati dai diversi sistemi operativi per svolgere le operazioni di lettura dati, comunicazione di rete, controllo disco etc…

Dovrai studiare linguaggi programmazione per operazioni di sistema come il python, bash e il dos su ambiente Windows, inoltre dovrai imparare linguaggi come assembly, c e c++ che sono meno adatti per le operazioni di sistema ma che servono allo sviluppo software di altro tipo.

In breve quello che devi studiare e sapere:

  • Assembly: questo linguaggio macchina è la cosa più vicina e intima allo sviluppo di un programma per una particolare piattaforma, dovrai usare delle istruzioni legate alla macchina, quando analizzerai altri programmi che eseguono il dissasembly, dovrai sapere questo linguaggio.
  • C e C++: L’assembly è ostico e legato alla macchina di riferimento, il C e il C++ sono flessibili e grazie a un compilatore puoi generare programmi che vengono eseguiti su piattaforme similari(non tutte). Il C ed il C++ sono i linguaggi usati per sviluppare applicazioni nel mondo di Windows, Linux e Unix.
  • Perl e Python: A un certo punto della storia nasce l’esigenza di avere dei linguaggi flessibili che vengano eseguiti senza compilazione, allo stesso tempo era necessario avere dei linguaggi che eseguissero delle operazioni di sistema in maniera veloce e agevolata, ecco che nascono il perl ed il python per rendere tutto più semplice.
  • File Batch: i file .bat sono un insieme di istruzioni che vengono eseguite dal dos di Windows in modo da eseguire operazioni del sistema operativo, queste operazioni possono comprendere il controllo del disco e l’esecuzione di particolari operazioni condizionate.
  • Bash: Ormai tutti i sistemi operati Linux e Unix adottano bash come shell di sistema, questa shell potentissima può eseguire degli script che sono file .sh che contengono del codice all’interno. Un esempio di codice è un invio di un email ogni volta che un utente accede alla propria postazione Linux o Unix.

Quanto tempo per diventare hacker

Ti ho fornito gli strumenti necessari per capire cosa deve sapere un hacker e quale percorso di studio deve intraprendere, adesso devo dirti quanto tempo servirà per diventare un buon hacker.

Questa parte è delicata, poichè dipende da quanto tempo passerai a studiare e quale tipo di formazione vorrai seguire, se cercherai tutte le risorse gratuite online potrai metterci molto tempo, ovviamente se sai selezionare bene le informazioni potrai accelerare i tempi.

Ti ricordo che prima devi acquisire le basi generali sulle reti informatiche, dispositivi, sistemi operativi e sviluppo dei programmi!

Quindi, quanto tempo per diventare hacker? se scegli un percorso di formazione, accelererai sicuramente l’apprendimento, se vuoi fare da autodidatta i tempi possono diventare più lunghi se non sai selezionare bene le informazioni che trovi su internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *